Ecobonus 50% e 65% e cessione del credito di imposta Torino

Ecobonus e cessione del credito di imposta

 

Caldaia nuova?

Subito per te lo sconto in fattura del 50% e del 65%!

Non aspettare 10 anni!

 

sconto caldaia viessmann

Nuova caldaia Viessmann a Torino

Subito per te lo sconto in fattura del 50% e 65%

 

Stai cercando la migliore caldaia sul mercato da installare nella tua casa o vuoi realizzare lavori di efficientamento energetico sul tuo impianto di riscaldamento?
Affidati subito per noi, assistenza ufficiale Viessmann a Torino, azienda qualificata di installatori presenti in tutta Torino e in tutta la sua provincia che ti assicurano interventi a regola d’arte con in più il vantaggio delle soluzioni per la cessione del credito o lo sconto immediato in fattura per gli interventi che rientrano nell’Ecobonus 50/65% e nel Bonus Ristrutturazione 50%.
Finalmente hai la possibilità di cambiare la vecchia caldaia pagando meno della metà della spesa!
Chiedi il tuo preventivo per l’installazione caldaia Viessmann tel:3282706311

Servizio Tecnico Autorizzato Viessmann Torino
Nuova Vitodens 200-W: la nuova generazione delle caldaie a condensazione
Nuova Vitodens 200-W: la nuova generazione delle caldaie a condensazione
Richiedi subito l'offerta

Risparmia SUBITO dal 50% al 65% sulla nuova caldaia a condensazione VIESSMANN con la cessione del credito e scegli se pagare in 20 mesi a TASSO ZERO!

  • Rendimento fino al 109%
  • Campo di modulazione fino a 1:20 che annulla di fatto spegnimenti e riaccensioni frequenti dell’impianto
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Funzionamento silenzioso grazie alla bassa velocità del ventilatore
  • Dimensioni compatte (45 cm x 80 cm)
  • Efficienza energetica di sistema: A+
  • Qualità dei materiali e tecnologia all’avanguardia
  • Software Energy Cochpit
  • Display posizionabile in alto o in basso nella caldaia.

COSA FACCIAMO
• Rimozione e smaltimento vecchia caldaia
• Fornitura e posa nuova caldaia, tubo e fumi aspirazione, materiale raccordo idraulico ed elettrico
• Dichiarazione di conformità
• Adempienze Curit, pratiche per detrazione fiscale 50% e 65%
• Libretto d’impianto e allegato con prova fumi

Ecobonus 50% e 65% per interventi di efficientamento energetico

L’Ecobonus 50% e 65% è una misura di detrazioni fiscali IRPEF (persone fisiche) o IRES (società) relativa a interventi di efficienza energetica e utilizzo delle fonti rinnovabili di energia secondo ex legge 296/2006 e art. 14 D.L. 63/2013.

La legge di Bilancio per il 2021 ha prorogato a tutto il 2021 questa misura incentivante.

Come funziona l’Ecobonus?

L’Ecobonus prevede delle detrazioni dal 50% al 65% in 10 anni in funzione della tipologia di interventi effettuati.

Il Decreto Rilancio e i successivi aggiornamenti hanno introdotto la possibilità per tutti gli interventi di Ecobonus (art. 14 del Decreto Legge 63/2013) di optare, al posto della detrazione diretta, per la cessione del credito ad altri soggetti o allo sconto in fattura.
La detrazione massima spettante e le aliquote di detrazione dipendono dal tipo di intervento.
I requisiti tecnici minimi per ottenere l’Ecobonus sono indicati nel Decreto Ministeriali Requisiti del 6/8/2020.

Per ottenere il bonus è necessario compilare la pratica ENEA sull’apposito portale entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Ecobonus: quali sono gli interventi?

Il decreto prevede una serie di interventi di riqualificazione energetica, sia per l’involucro sia per gli impianti e i sistemi di produzione di energia rinnovabile.

Di seguito sono riportati gli interventi relativi alle tecnologie impiantistiche. I limiti di detrazione si riferiscono alla singola unità immobiliare:

    • Riqualificazione energetica globale dell’unità immobiliare. Aliquota detrazione: 65% – Detrazione massima: 100.000 €. In questo intervento possono essere compresi più interventi impiantistici e sull’involucro. Il requisito per l’ottenimento dell’ecobonus in questo caso è di tipo prestazionale e si riferisce al fabbisogno di energia complessivo dell’immobile a fine lavori
    • Installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria o per piscine. Aliquota detrazione: 65% – Detrazione massima: 60.000 €
    • Sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti con sistemi dotati di caldaia a condensazione. Aliquota detrazione: 50% – Detrazione massima: 30.000 €
    • Sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti con sistemi dotati di caldaia a condensazione in abbinamento a sistemi di termoregolazione evoluti appartenenti alle classi V, VI e VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02. Aliquota detrazione: 65% – Detrazione massima: 30.000 €
    • Sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti con pompe di calore (anche sistemi geotermici). Aliquota detrazione: 65% – Detrazione massima: 30.000 €
    • Sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti con sistemi ibridi (caldaia a condensazione + pompa di calore) espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro. Aliquota detrazione: 65% – Detrazione massima: 30.000 €
    • Installazione di microcogeneratori (fino a 50 kWel) in sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti. Aliquota detrazione: 65% – Detrazione massima: 100.000 €. Questa scelta deve garantire, per essere incentivabile, un risparmio di energia primaria pari almeno al 20%
    • Installazione di scaldacqua in pompa di calore. Aliquota detrazione: 65% – Detrazione massima: 30.000 €
    • Installazione di generatori di calore alimentati a biomassa.
    • Aliquota detrazione: 50% – Detrazione massima: 30.000 €
    • Installazione di sistemi di building automation per il controllo degli impianti
Aliquota detrazione: 65% – Detrazione massima: 15.000 €